La squadra di Ferraro impone lo stop anche alla Battipagliese. Subito nella mischia i due neoacquisti

Quattro punti in due partite, questo il bottino conquistato dall’Hinterreggio in avvio di stagione. E per come ci si è avvicinati al campionato, tra difficoltà societarie, di preparazione e di mercato, decisamente oltre le aspettative il breve percorso per la squadra di Ferraro. E’ probabilmente lo stesso tecnico il vero artefice di quanto sta avvenendo. Le sue qualità non si discutono, come anche la capacità di plasmare un gruppo costruito all’ultimo momento, seppur con una solida base che vede diversi protagonisti della passata stagione. Dopo la vittoria in casa contro il Neapolis, il pareggio di Battipaglia dove i biancoazzurri hanno mostrato una ottima organizzazione di gioco e la capacità di concludere il secondo incontro consecutivo con la porta inviolata. Il coraggio di gettare nella mischia gli ultimi due arrivati Bugatti e Toscano, ma anche risposte concrete dai giovani. Insomma una partenza che dà fiducia e morale per un gruppo destinato a crescere e che è bene ricordarlo, ha come obiettivo la permanenza in serie D.