di Clara Varano – Sarà una nuova, piccola, Coverciano tutta calabrese. Ne usufruiranno i giovani calciatori della regione per crescere e formarsi nello sport e nella cultura dei suoi valori. Parliamo del nuovo impianto sportivo che diventerà un Centro di formazione federale per la Figc, Federazione italiana giuoco calcio e la Lnd, Lega nazionale dilettanti, presentato oggi, presso la sede regionale Lnd, di Catanzaro. A raccontare alla stampa il percorso fatto per realizzare l’opera, il presidente regionale Figc, Saverio Mirarchi, che ha sottolineato “come questo campo sia il primo ad essere inaugurato nel meridione con un grande sforzo propulsivo del Comitato regionale Calabria”. Un impianto in erba sintetica “completamente all’avanguardia – ha spiegato Mirarchi – ottenuto grazie al presidente Lnd nazionale, Carlo Tavecchio, che ha deciso di investire una parte cospicua della mutualità dei diritti d’autore del calcio di serie A per riqualificare l’impiantistica di base”. La struttura, infatti, è destinata all’utilizzo da parte delle società giovanili calabresi. “Due campi – ha proseguito Mirarchi –, uno di calcio a 11 e l’altro di calcio a 5, dedicati alla crescita dei nostri giovani, come una piccola Coverciano, dei nostri tecnici, degli arbitri e che rappresentano una grossa novità per tutta la regione”. Il sindaco Sergio Abramo, presente alla conferenza, ha sottolineato come “i campi siano stati realizzati su un terreno concesso nel 2001 dal Comune alla Federazione, con lo scopo – ha chiarito – di ampliare e riqualificare una delle zone fortemente degradate della città”. Lo scopo “è quello di trasformare Catanzaro – ha continuato Abramo – in una città che punta sul turismo sportivo. A breve avremo anche il parere del Coni, sulle eccezioni eccepite nei confronti del progetto dello stadio Ceravolo, e potremo proseguire con i lavori”.
“In un momento in cui nelle altre città – ha rimarcato Antonio Sgromo, presidente provinciale del Coni –, anche a Reggio Calabria, tutti gli impianti o quasi sono chiusi o in ristrutturazione, Catanzaro emerge nell’impiantistica nella quale è veramente capoluogo di regione. In questo, nello sport in Calabria non siamo secondi a nessuno”. Accanto alla struttura sportiva, sorgerà anche un centro medico per la visita degli atleti. A evidenziare questo punto il vice presidente nazionale Lnd, Antonio Cosentino, che ha rimarcato “l’impegno profuso dal presidente Tavecchio proprio perché questo proposito si realizzi. Questo è solo uno dei tanti tasselli che cercherò di realizzare per la Calabria e per Catanzaro”. La struttura, inoltre, è dotata di uno sperimentale impianto di illuminazione al Led, realizzata dal Centro europeo efficientamento energetico “che consentirà – spiega Aldo Barbieri, ingegnere del Centro europeo efficientamento energetico – un notevole risparmio energetico, l’utilizzo delle energie alternative come il sole per il funzionamento e 50mila ore di autonia, equivalenti a 20 anni, senza manutenzione alcuna”. Il centro di formazione federale, sarà inaugurato mercoledì 28 maggio da Giancarlo Abete, presidente nazionale Figc, Carlo Tavecchio ed i diversi rappresentanti istituzionali.