Nella splendida cornice naturale della baia di Soverato, in provincia di Catanzaro, l’atleta Homar Leuci, alle ore 14 di oggi ha stabilito il nuovo record mondiale CMAS

di profondità in apnea in assetto costante. L’atleta milanese raggiunge la profondità di -86 mt., nel tempo totale di 2′ e 22” in apnea discesa e risalita, nuotando con la sua monopinna. La prestazione è stata certificata dalla presenza dei due giudici internazionali CMAS, Stefano Floris e Neven Lukas il secondo dei quali è sceso alla quota da record per certificare lo stacco del cartellino. I giudici federali FIPSAS hanno patrocinato la prestazione che è stata subito rigorosamente sottoposta a procedura anti-doping WADA. La Capitaneria di Porto di Soverato ha assicurato il necessario supporto logistico nella Baia per il regolare svolgimento della prova. Nel caso di necessità, pronti ad intervenire il team di apneisti di superficie di CalabriApnea, Nando Formisano e Nicola Mari, coordinati dall’istruttore Apnea Academy Camillo Viscomi con il costante supporto del gruppo di subacquei profondisti di Almost Blu Diving Center Soverato guidato da Oreste Montebello e coordinati dall’associazione Blue World a cura di Franco Lo Giudice. In particolare nel gruppo subacqueo profondisti erano presenti Agostino Leone, Franco Lo Giudice, Lorenzo Miani, Nino Pizzichemi, Alessio Paciello, Elisa Lo Giudice, Danilo Silipo, Antonio Gaudino, Ernesto Sestito, Luigi Morello, Gianluca Daniele, Marco Migliarese, Oreste Montebello Carmelo Pezzano e Romeo Carnevali, quest’ultimi alle quote più profonde con il giudice internazionale CMAS.
L’iniziativa è stata patrocinata dalla Provincia di Catanzaro, che ha voluto assicurare il proprio sostegno ad un’iniziativa sportiva di grande rilievo, capace di veicolare l’immagine di Soverato e dell’intero golfo di Squillace sui circuiti mediatici nazionali. “E’ stato per noi motivo di grande orgoglio ospitare una manifestazione così importante – dice il presidente dell’Ente intermedio Wanda Ferro – che lega il nome della provincia di Catanzaro ad un record mondiale relativo ad una disciplina sportiva affascinante, che si lega ad uno dei principali elementi che caratterizzano l’identità del nostro territorio: la cultura del mare. La nostra provincia, accanto ad un mare incantevole, è capace di offrire ai visitatori uno straordinario patrimonio culturale, artistico e paesaggistico, oltre che eno-gastronomico. Puntiamo su queste risorse per la crescita del nostro territorio, e siamo certi che iniziative sportive di tale importanza contribuiscono ad arricchire la nostra offerta turistica, oltre ad avvicinare tanti giovani a discipline che favoriscono il contatto con la natura e il rapporto rispettoso con l’ambiente”.